Simply Italian Great Wines USA Tour – direzione Chicago, Los Angeles e Seattle

28, Ott 2019 | post

Illinois, California, Washington: tre tappe per consolidare il più grande mercato vinicolo al mondo, gli Stati Uniti d’America, dove l’Italia vanta un ruolo da leader. Sarà un autunno caldo per i Simply Italian Great Wines, che nell’Usa Tour 2019 incontreranno il trade di tre metropoli chiave: Chicago, Los Angeles e Seattle.

L’evento ideato da I.E.M. – International Exhibition Management per promuovere l’enologia italiana nel mondo rappresenta un format ormai consolidato che dà l’opportunità di incontrare direttamente una selezione di professionisti locali, con un ricco programma di workshop commerciali, degustazioni e seminari guidati. Il tutto con la sapiente regia di I.E.M., che da oltre 10 anni presidia direttamente il mercato americano con la sede locale I.E.E.M. (dal 2007 a Miami). International Exhibition Management vanta rapporti consolidati e strategici con i più importanti professionisti dei mercati nordamericani: stampa, operatori, opinion leader e opinion maker.

Il Consorzio aderisce a questo format di importanti attività con lo scopo di realizzare un’intensa campagna di presentazione dei vini e delle Aziende Socie attraverso 3 masterclass coordinate dall’importante influencer Laura Donadoni, un’opportunità per più di 150 persone nelle tre location di conoscere ed approfondire 24 produttori attraverso le loro storie, scoprire i loro territori e le loro tradizioni legate al Pinot grigio.

 

Perché esportare negli Stati Uniti?

  • Gli Usa sono il principale mercato vinicolo al mondo per consumo (32,8 milioni di ettolitri nel 2018) e importazioni (4,8 milioni di euro complessivi nel 2017)
  • Si prospettano ottimi margini di crescita per l’Italia nel settore dei fine wines. Il celebre rapporto qualità prezzo dei vini del Belpaese incontra la forte domanda di vino di qualità, una fascia di consumo immune alle flessioni di mercato. Crescere in valore resta il nostro obiettivo primario
  • L’Italia gioca un testa a testa con la Francia per il primato fra i partner commerciali. Doppiamo i cugini d’Oltralpe per quantità di vino importato (3,1 milioni di ettolitri contro 1,6), ma dobbiamo recuperare terreno in valore (1.535 milioni di euro contro i 1.649 milioni della Francia). Dati gennaio-novembre 2018
  • L’elevata capacità di spesa pro capite e il successo crescente del comparto vino fra le ultime generazioni (il 42% dei volumi di vino viene consumato dai millennial) rendono gli States un mercato ancora estremamente dinamico, pur essendo storico e consolidato
  • Si registra un costante incremento dei consumi di vino importato a scapito di quello domestico (che pesa ancora il 63% in volume). E un’evoluzione nei modelli di consumo, con la graduale sostituzione della birra con il vino: il consumo pro capite ha raggiunto i 10 litri all’anno
  • Il peso del nostro imbottigliato a denominazione vale 954,52 milioni di euro per 2 milioni di ettolitri, più della metà del nostro export complessivo in Usa. E continua a crescere in valore (+21,7%) e quantità (+27,7%)

 

GUARDA LE FOTO DI CHICAGO

GUARDA LE FOTO DI LOS ANGELES

GUARDA LE FOTO DI SEATTLE

Contatti

Contattaci

Se vuoi entrare a far parte del Consorzio delle Venezie, se hai bisogno di maggiori informazioni o semplicemente per un saluto, non esitare a contattarci. Di seguito puoi trovare le nostre coordinate.

Sede operativa

via Pallone 20
37121 Verona
CF 04418130276

Chiamaci

info@dellevenezie.it
+39 342 8939588
Lun - Ven
9:00-18:00

Vuoi scriverci un messaggio?

Scrivici